Clicca per scaricare i programmi    Clicca per ordinare i programmi
 

Stru3D Win
Preprocessore-postprocessore per Microsap, Sap90 o Sap2000, per il progetto di strutture in cemento armato; con verifiche agli stati limite e tensioni ammissibili, ed esecuzione dei disegni esecutivi finali di: travate (anche inclinate), pilastrate, plinti e piante (nel formato DXF).













In breve.
  • Preprocessore e postprocessore per Sap90, Sap2000 o Microsap per Windows. Modellatore tridimensionale.
  • Elementi: pilastri, travi in elevazione e di fondazione, con sezione di forma generica (variabile con continuità lungo il proprio asse), plinti (anche asimmetrici o zoppi) ed elementi superficiali (shell). Vincoli generici e terreno elastico alla Winkler.
  • Possibilità di importare strutture dal formato dxf.
  • Predimensionamento automatico dei plinti.
  • Postprocessore con verifiche agli stati limite od tensioni ammissibili, creazione dei disegni di travate, pilastrate e plinti e piante nel formato dxf per la stampa con Autocad od altro CAD in commercio.
Clicca le righe sotto, per vedere le schermate di esempio.
- Modellazione 3D
- Particolare disegno esecutivo di travata inclinata
- Disegno esecutivo di pilastrata
- Disegno pianta fili fissi
- Disegno pianta fondazioni
- Disegno pianta impalcati

[Scarica il programma/Downloads]
[Scarica descrizione dei programmi in formato .doc]

In dettaglio.

Preprocessore.
  • E’ possibile importare strutture complete, o parti di struttura dal formato DXF.
  • La struttura visualizzata in 3 dimensioni può essere traslata e ruotata in tempo reale, modificando il punto di vista.
  • Le aste possono essere create singolarmente, create come telai (tridimensionali o bidimensionali), suddivise in parti uguali (o non), unite, eliminate, copiate, traslate, ruotate, create come prolungamenti di altre aste (o per traslazione di nodi).
  • Le aste potranno avere sezione variabile con continuità lungo l'asse.
  • La sezione può essere di forma generica, creata con un CAD apposito, oppure avere le seguenti forme predefinite: rettangolare (piena o cava), circolare (piena o cava), a poligono regolare (pieno o cavo), a T, ad I, ad L, a C, trapezoidale, a V, a T rovescia con ali sagomate. Le forme posso essere ruotate e traslate nel loro piano (es. la sezione a C diventa ad U, ecc..). Per tutte le forme, anche le più complesse, verrà eseguito il progetto delle armature. A richiesta è possibile avere altre sezioni predefinite.
  • Gli elementi superficiali (shell) possono avere 3 o 4 nodi.
  • I plinti possono essere di forma parallelepipeda o troncopiramidale, simmetrici od asimmetrici (anche zoppi), con bicchiere o meno, incastrati alla base o su suolo elastico alla Winkler, con o senza sottoplinto in magrone.
    E' stata aggiunta una nuova funzione che permette di predimensionare automaticamente i plinti in cemento armato della struttura, e quindi, risparmiare molto tempo e materiale (vedere la descrizione del programma Plinto.
    Da notare che la conoscenza delle dimensioni dei plinti, consente di decidere se utilizzare travi di fondazione al posto dei plinti stessi (inoltre, si può prevedere la larghezza della fondazione).
  • I vincoli esterni possono essere di qualsiasi tipo, sia fissi che elastici; i vincoli elastici, per le travi di fondazione ed i plinti con terreno alla Winkler, vengono creati automaticamente dal programma.
  • Il programma verifica il carico limite verticale (portanza) ed orizzontale (slittamento) di tutte le fondazioni secondo i metodi, a scelta, di: Terzaghi, Meyerof, Hansen, Brinch-Hansen, Vesic, Eurocodice 7.
  • I carichi possono essere distribuiti su solai, concentrati nei nodi, distribuiti o concentrati sulle aste, termici sulle aste; distribuiti uniformemente e termici sulle shell; il peso proprio di travi, pilastri, shell e plinti viene calcolato automaticamente.
  • Ad ogni carico verrà assegnata la condizione indipendente di appartenenza, necessaria per eseguire automaticamente le combinazioni.
  • Il programma esegue tutte le combinazioni utilizzando le stesse funzioni del programma Combinazioni Win (inglobato nel programma).
  • Parte della struttura può essere oscurata (clipping), per facilitare la modellazione, o la selezione.
  • Si può scegliere di utilizzare, come unità di misura della forza, il N o il Kgf.
Posprocessore.
  • Il postprocessore esegue il progetto delle armature in tutte le sezioni delle aste, nei nodi estremi delle shell e dei plinti.
  • Le progettatazioni vengono fatte a presso-tensoflessione deviata, taglio deviato e torsione in modo rigoroso e considerando le armature (ferri e staffe) massime e minime previste dalla normativa.
Disegni e relazioni.
  • Verranno eseguiti i disegni esecutivi, completi di computo metrico, di travate, pilastrate, plinti e piante.
  • I disegni esecutivi potranno essere personalizzati; sarà possibile scegliere l’altezza dei caratteri delle quote, la scala dei disegni delle aste e quella dei plinti, il colore delle linee e delle quote, se utilizzare nelle linee di quota il tratto o la freccia, se localizzare il testo internamente od esternamente alla linea di quota.
  • Vengono creati seguenti documenti: Relazione di calcolo strutturale, Programma e piano di manutenzione, Relazione geotecnica, Computo dei materiali e dei costi, in TXT o RTF, che potra' essere visualizzato e stampato con l'editor interno o altro a scelta (es. WinWord).

Contiene l'aiuto in linea, il manuale d'uso e degli esempi guidati passo passo.

La versione shareware ha il limite di nodi, che consente il calcolo completo di piccole costruzioni.

Aggiungi nei tuoi preferiti      Imposta come pagina iniziale      Segnala ad un amico o collega      Newsletter aggiornamenti



Google
 


   Per ogni comunicazione riguardante il sito, scrivete a : webmaster@ingegneriasoft.com